Intervista ad Alessandro Maritato, capitano dell’Honor Company

  Intervista ad Alessandro Maritato, capitano dell’Honor Company

 

honor_company.jpg

Intervista ad Alessandro Maritato, capitano dell’Honor Company, una delle squadre più in forma del torneo.
 

Dai un voto alla vostra gara di oggi?

5,5. Nonostante la vittoria, la nostra prestazione non mi è piaciuta. Abbiamo peccato di presunzione, sottovalutando l’incontro odierno. Questo ci servirà da lezione per i prossimi impieghi. Nel calcio, se si vogliono raggiungere dei risultati, ogni partita va giocata con il massimo impegno.

Come valuti il “Torneo Marco Valerio”?

Gran bella iniziativa, siamo molto solidali a tutte le manifestazioni fatte per beneficenza.

 

maritato_honor_company.jpg

Dai un voto al vostro torneo?

7,5. Sono molto soddisfatto di quanto fatto finora. Essendo una squadra giovane, ci aspettavamo un inizio meno brillante.

Quale è il vostro obiettivo in questo torneo?

Il nostro obiettivo principale è divertirci. Poi, ovviamente, cerchiamo anche di ottenere dei buoni risultati sportivi.

Quale è il vostro punto di forza?

Essendo una squadra neofita, non abbiamo un vero e proprio punto di forza. I risultati raggiunti finora sono merito, soprattutto, del collettivo.

 

Quale è il vostro punto debole?

L’affiatamento e l’inesperienza. Calcisticamente non ci conosciamo ancora bene, avendo disputato solo poche partite insieme.

Come valuti il livello del torneo?

Considerando che è un torneo amatoriale, il livello tecnico è abbastanza buono. Ci sono diverse squadre con elementi molto validi.

Qual è la squadra più forte incontrata finora?

Il Reparto Volanti è, sicuramente, la squadra da battere. Hanno una preparazione tecnica, tattica e fisica superiore alle altre squadre.

A quale calciatore ti ispiri?

Mi rispecchio un po’ in Andrés Iniesta, calciatore del Barcellona con caratteristiche tecniche molto importanti.

 
< Prec.   Pros. >

Torneo Marco Valerio 2015

Risultati
Classifica
Calendario

News Letter